L’ era della scarsità dei micronutrienti

Scarica il PDF

In questo articolo si analizzano i trend tecnologici, sociali ed economici che peggiorano la qualità della nostra alimentazione rendendola più povera in micronutrienti.

Riassunto in italiano – L’era della scarsità dei micronutrienti è il momento storico in cui viviamo: percentuali sostanziose della popolazione hanno intakes insufficienti di diversi micronutrienti, anche nei paesi industrializzati; le cause sono molteplici. Le tecnologie agricole della rivoluzione verde, ovvero l’uso di prodotti chimici abbinato a sementi ad alto rendimento, producono raccolti meno ricchi rispetto al passato. La raffinazione dei cibi (cereali, olio e zuccheri) comporta una perdita notevole di micronutrienti. L’urbanizzazione/industrializzazione ha spostato il nostro stile alimentare verso la “dieta occidentale”, caratterizzata da un aumento del consumo di cibi ad alto indice glicemico, grassi saturi, diminuzione della densità di micronutrienti e del consumo di fibre.

Se si analizza l’incidenza del fattore economico sulla dieta, le popolazioni con status socioeconomico inferiore hanno una tendenza maggiore a basare la propria dieta su cibi ad alta densità energetica quali cereali raffinati, zuccheri e grassi, in quanto relativamente più economici; la loro dieta risulta povera di micronutrienti; inoltre sono più soggette a sviluppare sovrappeso, obesità e malattie legate al metabolismo.

Per risolvere il problema si può ricorrere ad un’alimentazione basata su alimenti di origine vegetale, recuperare le coltivazioni tradizionali, seguire una dieta che eviti gli alimenti assenti in epoca pre-industriale. Sono molteplici le politiche pubbliche che possono essere intraprese per incidere positivamente sul problema.
Abstract in english – The era of micronutrient scarcity is the time in the history we are living: even in industrialized countries, substantial percentages of the population have inadequate intakes of several micronutrients, and the causes are manifold. Modern agricultural technologies, such as the use of chemical products and high-yield seeds, lead to crops that have lower micronutrients density than before. The refining of foods (cereals, oils and sugar) results in a significant loss of micronutrients. Urbanization/industrialization has changed our eating pattern toward the “western diet”, characterized by an increased consumption of high glycemic index foods, saturated fats, decreased density of micronutrients and fiber consumption.

If we take into account the influence of economic factors on diet, lower income populations are more prone to base their diet on energy-dense foods such as refined grains, sugars and fats, because these cost comparatively less; their diet is poor in micronutrients, and they’re more likely to develop overweight, obesity and metabolic diseases.

To resolve the problem it’s advised the choice of a plant-based diet, the recovery of traditional food crops, and avoiding those foods that were unavailable at pre-industrial time. Several public policies can be undertaken to address the issue.